EDITORIALE

GRANDI EVENTI | UNA RICCHEZZA CULTURALE ED ECONOMICA

di Stefania Romenti, Professore ordinario, ed Elanor Colleoni, Ricercatore universitario, Università IULM

 

In un momento in cui l’innovazione digitale e la globalizzazione rimodellano continuamente i nostri paesaggi sociali, il significato dei grandi eventi – che vanno dalle competizioni sportive internazionali alle conferenze di alto profilo, alle fiere specifiche del settore e agli incontri culturali – va ben oltre le semplici occasioni di incontro comunitario. 

Rappresentano momenti cruciali per lo sviluppo culturale e potenti catalizzatori per la crescita economica, tessendo un complesso arazzo di opportunità e sfide per le città e le nazioni che li ospitano. Il valore economico di queste grandi occasioni è innegabile. Essi attirano investimenti sostanziali, incentivano il turismo, migliorano la visibilità dei marchi partecipanti e generano significativi flussi di entrate dirette e indirette. Questi eventi hanno il potere di trasformare le città creando nuove infrastrutture, generando occupazione e aprendo strade per iniziative imprenditoriali.

Ma il dato economico non è l’unico a emergere come cruciale quando pensiamo ai grandi eventi. Altrettanto importante infatti è il loro impatto culturale. Essi, infatti, fungono da catalizzatori per l’impegno civico, rinvigoriscono i tessuti sociali e danno nuova vita alla storia del luogo ospitante e alla cultura condivisa, promuovendo un senso di identità e appartenenza.

Al centro di questo duplice impatto si trova la comunicazione strategica, il fulcro che influenza il successo economico di questi eventi attraverso la gestione della percezione e il coinvolgimento dei partecipanti, garantendo al contempo una miscela armoniosa tra vitalità economica e vivacità culturale. Pertanto, il ruolo della comunicazione strategica si estende oltre la mera promozione, mirando a creare narrazioni che colleghino l’evento al suo contesto culturale ed economico più ampio, coinvolgendo i cittadini, gli stakeholder e le imprese in un discorso significativo.

Una strategia di comunicazione efficace per i grandi eventi richiede un approccio multidisciplinare, che unisca il valore economico con quello sociale, facendo emergere le tendenze culturali ed economiche del territorio. La sfida sta nello svelare e sfruttare il ruolo strategico della comunicazione nel connettere pubblici diversi: dalla cittadinanza attiva e gli stakeholder alle imprese e al pubblico digitale. Questa connettività non solo garantisce il successo degli eventi, ma anche la loro capacità di avere un impatto positivo e duraturo sulla comunità ospitante.

Gli eventi diventano così piattaforme per un dialogo costruttivo, che riflette e arricchisce la cultura e l’identità locale, contribuendo alla costruzione di società più inclusive e resilienti.

Speriamo quindi che questo speciale del Magazine dell’International Communication Hub, che si configura come un momento importante di informazione e condivisione del sapere fra manager e accademici, sappia far emergere il potenziale di questi eventi non solo sulla nostra economia, ma prima di tutto sulle nostre comunità.